Comunicati stampa Siena

COMUNICATO PIRATA – Siena e i (mancati) progetti per le politiche abitative

Arrivano le prime assegnazioni di fondi del famoso “Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza” (per gli amici “PNRR”), ma Siena sembra essere una delle poche principali amministrazioni comunali toscane a rimanere a bocca asciutta.

Parliamo dei fondi di finanziamento del Programma nazionale della qualità dell’abitare (PinQua) stanziati dal Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, con l’obiettivo di “riqualificare i centri urbani, ridurre il disagio abitativo e favorire l’inclusione sociale”.

Siena non ne ha bisogno? Tutto bene, qui da noi? Oppure il progetto presentato, se un progetto è stato presentato, non era sufficientemente adeguato per rientrare nella lunga classifica dei 271 progetti approvati?

Parliamo di oltre 120 milioni di € che arriveranno a svariate amministrazioni, tra cui Grosseto, Lucca, Firenze, Prato, Pisa… ma a Siena niente! Eppure ci pare di ricordare che la sempreverde scusante della “mancanza di fondi” riempie da decenni la bocca degli amministratori pubblici, di ogni colore, per giustificare interventi mancati: dov’è, quindi, l’inghippo? Perché Siena manca in questa graduatoria, che avrebbe aiutato la città a riqualificare zone degradate e, magari, avviare un vero piano edilizio capace di andare incontro anche alle esigenze delle giovani coppie?

Restiamo in attesa di risposte. N.B. La graduatoria è disponibile qui: https://www.mit.gov.it/sites/default/files/media/notizia/2021-07/Graduatoria%20complex%2020.07.pdf

Ahoy!

Siena Pirata